Via III Novembre 16/18 Barletta (BT) | Tel. +390883883560 • +393475498321
esenes

Blog

9 Giu

Barletta. Città dell’impressionista De Nittis

Barletta, città della Disfida, può vantare numerose personalità di spicco. Una di quelle legate al mondo dell’arte è sicuramente il pittore impressionista Giuseppe De Nittis.

Nato nel 1846 a Barletta, il pittore ha dato inizio alla sua carriera artistica esplorando il mondo. Da un soggiorno nella vicina Napoli, a Parigi e alla capitale inglese, l’attenzione del pittore è dedicata alla bellezza dei paesaggi naturali, al progresso delle città, ai salotti aristocratici e, in particolare, alla personalità femminile. Amico di Manet e di Degas, De Nittis è vicino allo stile impressionistico e verista. Molti lo hanno definito come un’impressionista personalista, carico di una intensa poesia.

Giovanissimo il pittore sposa Lèontine Gruville, che lo aiuta notevolmente nelle scelte sociali ed artistiche. Nello stesso anno del loro matrimonio (1869) infatti De Nittis fa la sua prima esposizione al Salon parigino. Il culmine della sua carriera viene raggiunto nel 1878 in occasione dell’Esposizione Universale, esponendo undici tele.
Giuseppe de Nittis trova il suo mondo ideale nella vita mondana di Parigi, ma spesso passa lunghi periodi in Italia nel suo paese natale per preparare abbozzi di paesaggi, figure e particolari che poi avrebbe trasformato in dipinti ad olio nel suo studio.

Apprezzato dalla critica più affermata, De Nittis morì all’età di 38 anni a Saint-Gérmain-en-Laye il 23 Agosto 1884.

A Barletta la Pinacoteca “Giuseppe De Nittis” accoglie ed espone una collezione di dipinti del pittore. Allestita nel Palazzo della Marra in via Cialdini, la pinacoteca ospita periodicamente anche esposizioni temporanee.

La Pinacoteca è aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 20.00, il biglietto intero ha un prezzo di 4,00€ e ridotto di 2,00€. Per ulteriori informazioni si consiglia di visitare il portale web dedicato o di telefonare al numero di competenza.